MENU

Show contents for

YPARDItaly

YPARD Italy Social Channels

L'aumento degli studenti nella Facoltà di Agraria, il crescente interesse per le questioni ambientali, il riconoscimento delle attività secondarie complementari all'agricoltura stessa e il sostegno crescente fornito da politiche agricole, politiche economiche e sociali per le imprese in agricoltura e nelle zone rurali sembra supportare e rafforzare l'idea di un rinnovato interesse da parte dei giovani per il mondo agricolo e la possibilità di attività imprenditoriale in agricoltura.

Secondo i dati Eurostat, nel 2010 circa il 30% degli operatori agricoli nell'Unione europea hanno almeno 65 anni. L'Italia si colloca, all'interno dell'Unione europea, tra i paesi con tassi più bassi di giovani leaders agricoli: 5% ha un'età inferiore ai 35 anni, contro la Francia al 8,7% e molti paesi del Nord Europa, dove supera il 10%. Il nostro paese è, in questo caso, insieme ad altri paesi del Mediterraneo, come la Grecia e la Spagna (Eurostat, 2010).

Tuttavia, le aziende condotte da giovani hanno una produzione lorda superiore a società gestite da anziani (oltre 161.000 euro a fronte di 140.000 € generati da agricoltori anziani). In effetti, gli aiuti pubblici del I e II pilastri della politica agricola comune (PAC) indicano un alto livello di finanziamenti per i giovani agricoltori. Ciò potrebbe suggerire che la redditività migliorata realizzata dalle imprese gestite da giovani è dovuta al livello dei contributi versati. La Commissione europea ha previsto quindi l'inclusione di un pagamento supplementare per i giovani agricoltori, assieme al sistema di pagamenti basici.

Le politiche economiche a sostegno dei giovani agricoltori sono uno strumento importante in un contesto nazionale caratterizzato da senilità agricola. Gli interventi per i giovani in agricoltura, finora, sono dirette principalmente da politiche di sviluppo rurale. Specifiche misure sono comprese sia nei programmi di sviluppo rurale sia dal Fondo per lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile in agricoltura, istituito nel 2006.

Nonostante ciò, due sono i principali ostacoli in Italia quando si sostiene l'imprenditorialità giovanile in agricoltura: il primo è lo scarso accesso alla terra e il secondo è il credito basso per iniziare iniziative imprenditoriali. Questi problemi sono oggi in fase di studio per migliorare l’ inclusione di agricoltori giovani nel settore agricolo.

YPARD Italia vuole mobilitare i giovani agricoltori del Paese in modo da identificare i loro problemi specifici ed immaginare possibili soluzioni. 
Unisciti al nostro Capitolo Nazionale YPARD! Non vediamo l'ora di ascoltare le tue idee ed averti a bordo.
 

English version

The increase of students in the faculty of agriculture, the growing interest in environmental issues, the recognition of secondary activities complementary to agriculture itself and the rising support provided by agricultural policies, social and economic policies for businesses in agriculture and rural areas seem to support and strengthen the idea of a renewed interest from youth in the world of agriculture and the possibility of entrepreneurial activity in agriculture.

According to Eurostat data, in 2010 about 30% of farm operators in the European Union were at least 65 years old. Italy ranks, within the European Union, among the countries with lower rates of young conductors: 5% are aged under 35 years old, against France with 8.7% and many countries of Northern Europe where it exceeds 10%. Our country is, in this case, together with other Mediterranean countries, such as Greece and Spain (Eurostat, 2010).

However, companies run by young people have a higher growth production than companies run by older people (over 161,000 euro compared with 140,000 euro generated by non-youth farmers). Indeed, the public aids from the I and II pillars of the Common Agriculture Policy (CAP) indicate a high degree of funding for youth farmers. This might suggest that the improved profitability achieved by the companies run by youth is due to the level of contributions paid. The European Commission has planned thus the inclusion of an additional supplementary payment for young farmers, to be attached to the payment basis.

The economic policies in support of youth in agriculture are an important tool in a national context characterized by ageing farmers. Interventions for young people in agriculture, so far, are mainly directed by rural development policies. Specific measures are included both in rural development programs and fund for the development of youth entrepreneurship in Agriculture, established in 2006.

However, there are two main obstacles when promoting youth entrepreneurship in agriculture in Italy: the former is the scarce access to land and the latter is the low credit for starting business ventures. These issues are nowadays under study to be changed towards youth farmers inclusion.

YPARD Italy thrives to mobilize young people in the country so that they identify, themselves and together, their specific issues as youth-in-agriculture, imagine solutions and implement activities to address these.

Come join your YPARD National chapter! We are looking forward to hearing your ideas and having you on board!

YPARD Italy members

Contact YPARD Italy representative